Articoli

L’Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da sangue infetto (Legge 210/92)

febbraio 23, 2014 in Articoli, Consulenza legale by Albini

VADEMECUM.

La Legge 210/92 ha per oggetto “l’indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati”.

Indennizzo (e non risarcimento del danno)
È importante chiarire che non si tratta di un risarcimento del danno (il quale presuppone una responsabilità accertata e un danno) ma di un c.d. indenizzo, una somma che lo Stato eroga “a titolo di solidarietà sociale”.

Chi può chiedere l’indennizzo?
Tutti i soggetti che presentano DANNI IRREVERSIBILI da:
VACCINAZIONI OBBLIGATORIE;
Infezioni (HIV, HCV e HBV) causate da SOMMINISTRAZIONE DI EMODERIVATI o da TRASFUSIONI. Per danno irreversibile (nel caso di HBV e HCV) si intende una epatopatia attiva e non solo la presenza del virus o la positività al test.

Come viene erogato
1) 1) Se la persona è ancora in vita:
riceverà un assegno bimestrale calcolato in base alla gravità dei danni subiti (tabella B allegata alla legge n. 177/76 modificata dalla legge n. 11/84), che varia gradualmente secondo le 8 categorie previste (l’assegno, in caso di morte del beneficiario, continua ad essere erogato in favore degli eredi, per 15 anni).
2) 2) Se la persona è deceduta prima di ottenere il riconoscimento dell’indennizzo o prima di farne richiesta:
gli eredi hanno diritto ad un assegno una tantum solamente nel caso in cui sul certificato di morte risulti che il decesso è avvenuto per cause strettamente connesse all’infezione (es. cirrosi, carcinoma epatico ecc.). Spetta agli eredi la reversibilità dell’indennizzo (anche se non a carico e anche se abili al lavoro).

La domanda di indennizzo
La domanda in carta semplice va prsnetata alla Asl di appartenenza completa di:
1. documentazione clinica (cartella clinica o certificato da cui risulta la trasfusione o la somministrazione di emoderivato o la vaccinazione);
2. analisi fatte prima e dopo;
3. certificati che testimoniano la situazione sanitaria attuale.

La Commissione Medico Ospedaliera successivamente convoca a visita il richiedente danneggiato e verifica la sussistenza del nesso di causalità tra la trasfusione e l’infezione e, in secondo luogo, la presenza di una patologia riferita alla tabella B.

All’accertata ricorrenza dei presupposti viene riconoscono il diritto all’indennizzo.

Quali sono gli altri diritti?

Gli aventi diritto all’indennizzo sono esentati dalla partecipazione alla spesa sanitaria (ticket).

2 risposte a L’Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da sangue infetto (Legge 210/92)

  1. Gent. Avvocato, percepisco l’indennizzo della l.210/92, ho avuto un trapianto di fegato e da quando assumo l’anti rigetto ho avuto problemi con la pressione arteriosa, le chiedo se con questa patologia aggiunta posso richiedere la doppia patologia relativa all’indennizzo. Grazie per la risposta

  2. avete dimenticato gli operatori sanitari ed i danneggiati da vaccinazione facoltativa




Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Sei un professionista?

Vuoi anche tu pubblicare articoli che siano visibili nelle prime posizioni di Google?

E' GRATIS!

Iscriviti adesso per entrare a fare parte gratuitamente del primo social network della consulenza.

Oppure, se sei già iscritto, accedi.

Dal social network

L’Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da sangue infetto (Legge 210/92)

VADEMECUM. La Legge 210/92 ha per oggetto “l’indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da... [continua]

TRATTAMENTI ODONOIATRICI ESEGUITI DA ODONTOIATRI NON ISCRITTI ALL’”ALBO DEGLI ODONTOIATRI”: QUALI CONSEGUENZE GIURIDICHE ?

Il caso non è così difficile dal verifacarsi, anzi, nell'esperienza comune purtroppo capita più... [continua]


-Indagini e controlli su separazioni pre e post coniugali, infedeltà coniugali, assenteismo doppio lavoro,falsi invalidi malattie, fruizione permessi legge 104/92, assegno di mantenimento TARIFFE/COSTI

Gruppo isida : COUPON servizio di investigazioni private -Indagini e controlli su separazioni... [continua]

Pausa pranzo sul posto di lavoro ? In assenza di autorizzazione è reato (Corte di Cass., sent. n. 581/13).

Integra il reato di violazione di domicilio la condotta del dipendente che, in assenza di espressa... [continua]

Risposta dell”Avv.Sergio Paparo a chi definisce l”avvocato “il cancro del paese”

Egregio Signore, ho letto le Sue dichiarazioni rilasciate a Repubblica e riprese da molti... [continua]