L’imposta di registro del decreto ingiuntivo si paga sempre

febbraio 7, 2011 in General by Quattrone

Lo ha ricordato la Commissione tributaria provinciale di Roma nella recente sentenza n. 68/33/11, respingendo il ricorso del contribuente avverso l’avviso di liquidazione relativo ad un decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Roma. Dopo l’emissione del decreto – eccepiva il ricorrente – il debitore ingiunto era fallito, per cui il titolo risultava essere divenuto inefficace ed invalido.

Si tratta, tuttavia, chiarisce la CTP laziale, di una circostanza irrilevante: l’imposta di natura cartolare sugli atti giudiziari prescinde, come detto, dall’utilità del titolo stesso per colui che ne ha promosso la formazione e l’emissione.

Né assume rilevanza, infine, la mancata indicazione del responsabile del procedimento: la sanzione della nullità è stata introdotta «per le sole cartelle di pagamento dall’art. 36, comma 4-ter, D.L. n 248/2007, applicabile soltanto alle cartelle riferite ai ruoli consegnati agli agenti della riscossione a decorrere dal 1 giugno 2008» (così Cassazione SS.UU. n. 11722/2010) .

Fonte:http://www.ipsoa.it/News/Fisco/decreto_ingiuntivo_inutile_il_registro_si_paga_lo_stesso_id1022642_art.aspx